Japanimation - Associazione Culturale in Roma - |info@japanimation.it

“LULU’, L’ANGELO TRA I FIORI”

Le tipologie di fanciulle magiche all’interno del genere “majokko” o “magical girls” sono fondamentalmente due. La prima è dedicata a quelle ragazzine terrestri che per qualche motivo, hanno ricevuto in regalo da un essere fatato o da un extraterrestre dei poteri magici (Stilly de Lo specchio magico, Yu di Creamy Mami, Mai di Magical Emi…). La seconda comprende maghette aliene o streghette, originarie di un’altra dimensione, giunte sulla terra per portare a compimento una missione o per seguire un periodo di tirocinio (Chappy, Bia, Gigì, Lalabel…). La dolce Lulù appartiene alle “maghette terrestri” benché venga spesso annoverata tra quelle aliene per la sua lontana parentela con esseri fatati. Non proviene, però, da nessun mondo incantato, né tantomeno è munita di facoltà magiche e può essere considerata una normale ragazza alla quale, solo successivamente, verranno donati poteri speciali (come ad es. Yu di Creamy), non rientrando interamente in nessuna delle due categorie, rappresentando quasi un ibrido e per questo un caso a parte, nell’ “universo maghette”.

Lulù ha sedici anni, ama i fiori, discende dalla stirpe degli “Angeli dei Fiori” ed è l’unica in grado di rintracciare il rarissimo “Fiore dai sette colori”. Il principe ereditario del Regno dei Fiori potrà succedere all’attuale anziano re solo grazie al ritrovamento di questo esemplare unico che cresce in un luogo imprecisato della terra. La fanciulla viene dotata di una spilla dai poteri magici e di due angeli dei fiori incarnatisi in Dundù (Nubo) e Nanà (Cat), rispettivamente un cane ed un gatto parlanti, con l’incarico di aiutare e scortare la giovane nella lunga ricerca. (Fabio Cassella)

Ma questo è solo l’inizio… scaricate l’ultimo numero della nostra webzine “JAPANIMANDO” e potrete completare questa lettura e saperne di più. Buona lettura!

 

2017-09-06T10:35:38+00:00